Stampa

Gentile Prof. Tridico,
in data 21/03/2019, quando ha pubblicato il discorso del suo insediamento come Presidente dell’Istituto, aveva ridato fiducia e speranza anche ai molti colleghi A e B nello scrivere che siamo in una organizzazione pubblica efficiente con personale altamente qualificato di cui gli Italiani possono essere orgogliosi. Ci aveva anche precisato che, in una organizzazione così complessa, come la nostra, bisognava evitare conflitti e frustrazioni ed avviare un percorso di pacificazione tra il personale perché ciò comprometteva la serenità e quindi influiva sull’efficienza e la qualità dei servizi che noi offriamo ai cittadini tutti i giorni. Ad oggi, la fiducia e la speranza che i colleghi A e B avevano riposto in questo suo discorso di insediamento ma anche nei vari incontri da Lei avuti sul territorio non hanno avuto riscontro, vedi le progressioni di carriera verso l’area C dei circa 6000 colleghi ancora oggi nell'area A e B per cui Lei ha confermato voler mettere a disposizione di coloro che potranno partecipare (titolari di laurea) delle dispense che tra l'altro sono relative alle sole materie istituzionali, precisando che per le altre materie di esame, i colleghi potranno avvalersi di testi universitari. Da parte sua è stata riscontrata una rigida presa di posizione in merito alla disponibilità di predisporre un data base contenente vari quiz su cui i colleghi avrebbero potuto esercitarsi. Questa inflessibilità non ci sembra coerente con quanto espresso nel suo discorso di insediamento. Considerato che il nostro lavoro può incidere sulla qualità del servizio offerto al pubblico e che ogni giorno anche i colleghi A e B hanno continuato a dare, nel corso di questi anni, con il loro contributo ed il loro lavoro siamo fiduciosi che voglia rivedere la Sua posizione sull’argomento (data base). Caro Presidente, questo è il momento di iniziare insieme un percorso comune e condiviso per risolvere finalmente la problematica dei colleghi A e B (TUTTI) ed allora potremo finalmente sentir parlare di riconquista del proprio ruolo da parte del più grande Ente Europeo.

06/08/2019

Il Coordinatore Regionale UILPA INPS Marche
                      Livio Belfiore