CGIL CISL UIL: "Cambiare la legge di stabilità si può, anzi si deve"

 In relazione allo sciopero di 4 ore indetto dalle segreterie nazionali di CGIL CISL UIL in data 24 ottobre 2013, le OO.SS. CGIL CISL UIL regionali aderiscono e proclamano, per il giorno 13 novembre 2013, lo scipoero delle prime 4 ore di ogni singolo turno di lavoro per la regione Lazio.

Le organizzazioni sindacali aderenti garantiranno, anche a livello locale, il rispetto della disciplina vigente in materia di esercizio del diritto di sciopeo nei servizi pubblici essenziali, come previsto dagli accordi e dalle provvisorie regolamentazioni di settore.

  

La VERTENZA PER L’INCENTIVO 2013 è finalmente giunta a soluzione, grazie all’impegno assoluto dei lavoratori ed alla fiducia nel Sindacato Unitario. Il risultato raggiunto dal grandioso presidio CGIL CISL UIL CISAL al MEF il 16 ottobre scorso ha portato ieri all’approvazione del Bilancio INPS 2013. Pur mantenendo la più stretta sorveglianza sulle questioni retributive, possiamo tornare ad affrontare anche gli altri grandi temi della regione, a partire dal

MISTERO DELLE GRADUATORIE DELLA MOBILITA’ REGIONALE

Da quasi tre settimane, 300 lavoratori del Lazio (INPS, EXINPDAP, EXENPALS di tutte le strutture, comprese le Direzioni Regionali e Generali) hanno risposto al bando di mobilità volontaria (primo dell’era Di Michele) ed espresso una o

DOPO IL CLAMOROSO SUCCESSO DELLE ASSEMBLEE DEL 2 OTTOBRE

CHE HANNO DATO IL SEGNALE INEQUIVOCABILE CHE IL PERSONALE DELL’ISTITUTO

SI RICONOSCE NELLE POSIZIONI DI LOTTA SERIE E DETERMINATE

CGIL CISL UIL CISAL

SONO PRONTE A SFERRARE L’ATTACCO DECISIVO

PER CONVINCERE LE CONTROPARTI GOVERNATIVE A RECEDERE DALL’ASSALTO ALLE NOSTRE RETRIBUZIONI

VENERDI 4 OTTOBRE 2013

SONO CONFERMATE SIA NELLE SEDI DI ROMA E DEL LAZIO CHE NELLE DIREZIONI GENERALI

INPS EXINPDAP EXENPALS

LE ASSEMBLEE ESTERNE PER L’INTERA GIORNATA

PER PERMETTERE A TUTTI I LAVORATORI DI PARTECIPARE ALLE

MANIFESTAZIONI UNITARIE

1)    DAVANTI ALLA DIREZIONE METROPOLITANA DI ROMA, VIA DELL’AMBA ARADAM 5

2)    DAVANTI ALLA DIREZIONE GENERALE INPS, VIA CIRO IL GRANDE

CGIL CISL UIL CISAL AL FIANCO DEI LAVORATORI INPS CONTRO IL TAGLIO DEL SALARIO ACCESSORIO

E’ PARTITA IERI DALLA SEDE INPS DI TUSCOLANO/QUINTAVALLE LA PROTESTA DEI LAVORATORI DEL LAZIO A SEGUITO DELLE NOTIZIE ARRIVATE SULLA BOCCIATURA DELLA VARIAZIONE AL BILANCIO INPS DA PARTE DELLA RAGIONERIA DELLO STATO.

GRAVISSIME LE RIPERCUSSIONI SUL FONDO DEI TRATTAMENTI ACCESSORI DEI LAVORATORI INPS CHE, STANDO COSI’ LE COSE, VEDREBBERO DECURTATO IL SALARIO ACCESSORIO DI OLTRE 3000 EURO.

CGIL CISL UIL CISAL SONO AL FIANCO DEI LAVORATORI INPS IN QUESTA BATTAGLIA. DOPO LE PRIME INIZIATIVE SPONTANEE, DA LUNEDI’ METTEREMO IN CAMPO LA MOBILITAZIONE DI TUTTE LE SEDI DEL TERRITORIO DEL LAZIO CONTRO L’ULTIMO TAGLIO INDISCRIMINATO DI RISORSE PROPRIE

Abbiamo raggiunto con la dottoressa Gabriella Di Michele due importanti intese, riguardanti la mobilità volontaria a domanda degli Ispettori di Vigilanza e la copertura di 14 posti da Funzionario dell’INVCIV.

L’accordo di mobilità degli Ispettori, ricalcando quello degli altri profili, da la possibilità agli interessati di concorrere per tutte le direzioni provinciali/filiali.

Il bando di selezione per funzionari addetti al contenzioso in materia di invalidità civile sarà aperto a tutto il

Il bando di mobilità regionale verso tutte le strutture del Lazio è cosa fatta: al termine di una complessa sessione negoziale, abbiamo sottoscritto ieri sera l’accordo che pone le basi per dare soluzione alle istanze del personale e, contemporaneamente, alle carenze d’organico delle sedi INPS del Lazio.

In una regione caratterizzata dalla presenza della Direzione Generale e dall’organico ridotto al lumicino, occorreva un accordo “lungimirante”, dalle mille soluzioni. TUTTO IL PERSONALE INPS