La pubblicazione del messaggio Hermes n. 2439 del 14 giugno 2017 in materia di regolamentazione delle ferie e delle festività soppresse, con il quale l’INPS ha operato unilateralmente la ricognizione della disciplina in essere, ha determinato, la “corsa” da parte dell’Amministrazione a programmare in tempi brevi lo “smaltimento” delle ferie accumulate e non godute dal personale delle aree professionali.


In tale contesto registriamo da parte dell’Istituto comportamenti non uniformi nelle sedi di lavoro con tentativi di fughe in avanti (es. fruizione delle ferie entro il prossimo 30 novembre) tali da recare pregiudizio non solo al personale coinvolto, privato della possibilità di programmare con adeguato anticipo la fruizione dei periodi di

Giungono alle scriventi organizzazioni sindacali continue segnalazioni dal personale circa la reiezione da parte della nostra Amministrazione delle richieste di benefici in conto 2016 relativamente alle spese sostenute, sempre nel 2016, in ordine alla frequenza degli asili nido ed alla partecipazione a soggiorni estivi ed a soggiorni studio in Italia ed all’estero da parte dei figli dei colleghi.


La ragione che viene addotta in tutti i casi sarebbe la non corretta definizione della documentazione di spesa probatoria che, secondo quanto recita il messaggio Hermes n.2734 del 30/6/2017, dovrebbe essere intestata esclusivamente al dipendente sia per quanto concerne le eventuali fatture o ricevute fiscali, sia per quanto riguarda le

Si è tenuto, oggi, un incontro con Presidente, Direttore Generale e Direttore Centrale delle Risorse Umane per affrontare il nodo del pagamento del saldo incentivo 2016 e della nomina del nuovo OIV.

Il Presidente ha precisato che gli adempimenti dovuti, propedeutici alla nomina del nuovo OIV, sono stati eseguiti, per cui confida di trovare un’intesa con il CIV nel più breve tempo possibile. Tuttavia, nelle more, verrà data un’ulteriore somma, pari a un 1/3 del 15% residuo.

Da parte nostra confidiamo che la nomina dell’OIV avvenga effettivamente nel più breve tempo possibile, così da riconoscere ai lavoratori e alle lavoratrici tutto quello che a loro spetta e garantire all’Istituto di tornare nella sua piena operatività.

Il Presidente

Nella giornata di ieri il Presidente del CIV, Pietro IOCCA, ha incontrato i sindacati in merito alla mancata corresponsione del saldo del premio incentivante 2016.

Iocca ha precisato che il CIV non ha alcuna responsabilità in merito in quanto l’OIV, prima della sua scadenza istituzionale, avrebbe potuto approvare il piano della performance e dare seguito all’erogazione dell’incentivo entro il 30 giugno 2017.

Il Presidente del CIV ha fortemente stigmatizzato l’atteggiamento dell’Amministrazione che ha avversato le direttive fissate del Consiglio che indicavano i criteri chiari e trasparenti per la nuova nomina del Presidente OIV.

La UILPA-INPS continua a chiedere, anche in considerazione delle affermazioni del Presidente Iocca, il

Siamo alla fine dell’anno e i dipendenti dell’Istituto, nonostante il lavoro svolto e l’impegno dimostrato, non si vedono erogare il saldo dell’incentivo 2016.

La mancata nomina del nuovo Presidente OIV, che deve approvare il piano della performance, non giustifica questo grave ritardo nel pagamento.

Ancora una volta, le carenze dell’Amministrazione ricadono sui Lavoratori, con grave pregiudizio di chi ha meritato un giusto corrispettivo, che invece non gli viene ancora

Tra gli argomenti trattati nel corso degli incontri tra l’Amministrazione e le Organizzazioni sindacali la scorsa settimana, un tema, al quale è stata dedicata un’intera sessione di confronto, è stato quello del "Modello di presidio territoriale a operatività differenziata" contenente un progetto di sviluppo e di evoluzione del ruolo dell’agenzia e di articolazione dei servizi sul territorio.

Prendiamo atto positivamente dell’impostazione dialogica, e quindi non chiusa rispetto ad eventuali